preparazione:
far soffriggere la cipolla tritata finemente, quando è dorata aggiungere gli spicchi d’aglio schiacciati e dopo poco la carne.
Mescolare facendo rosolare bene, aggingere il concentrato di pomodoro e dopo alcuni minuti bagnare con il vino bianco, lasciar evaporare il vino per alcuni minuti, alla fine aggiungere la polpa di pomodoro e aggiustare di sale e pepe.
Il ragù sarà pronto dopo circa 1 ora di cottura.

Cuocere le tagliatelle fresche in abbondante acqua salata, scolarle e saltarle in padella con il ragù.
Disporre la pasta nei piatti, versare sopra un altro cucchiaio di sugo, cospargere con parmigiano e servire.

ingredienti per circa 10 porzioni di ragù:
– 500 gr. carne di cervo macinata
– 2 cipolle medie
– 2 spicchi d’aglio
– 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
– 1 scatola di polpa di pomodoro
– vino bianco
– olio
– sale e pepe
tagliatelle ingredienti per 6 persone:
– 500 gr. di tagliatelle
– una noce di burro
– parmigiano gratuggiato

Preparazione

Tempo di preparazione: circa 3,5 ore

Mettere in ammollo nel latte tiepido il pane raffermo tagliato a dadini per circa 3 ore, aggiungere gli spinaci precedentemente lessati in poca acqua leggermente salata e tritati dopo averli fatti saltare nel burro e insaporiti con sale, pepe e noce moscata. Unire la cipolla tritata finemente e rosolata nell’olio, il Grana Trentino grattugiato, le uova, il sale e poca farina bianca. Amalgamare bene il composto con un mestolo di legno, Confezionare quindi gli strangola preti nella forma desiderata (palline, forma di cucchiaio…) e versare in acqua bollente e salata; quando riaffiorano significa che sono cotti e quindi vanno scolati e serviti con Grana Trentino abbondante e burro spumeggiante, aromatizzato con salvia.

Ingredienti : per 6 persone

◾1 kg di pane raffermo
◾500 gr di spinaci
◾2 uova
◾100 gr di Grana Trentino
◾100 gr di burro
◾½ litro di latte
◾Poco olio extra vergine di oliva
◾Poca farina bianca
◾Poca noce moscata
◾Alcune foglie di salvia
◾Sale e pepe
◾Cipolla q.b.

Preparazione

Tagliare il pane raffermo a piccoli dadini e, messi in una capiente terrina, bagnarli con il latte in modo da formare un impasto morbido e allo stesso tempo consistente.
Aggiungere il parmigiano reggiano grattugiato, le uova e 1/2 cucchiaio di farina.
Quindi prezzemolo ed erba cipollina ben tritati ed infine cacciatorino, speck e lucanica minutamente tagliuzzati.
Il tutto va amalgamato ed impastato con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Per finire con l’impasto ottenuto formare dei grossi gnocchi sferici della grandezza di un piccolo arancio.
A parte, in una pentola capace, preparare un buon e abbondante brodo di carne e, quando questo raggiunge il bollore, immergervi i canederli che dovranno cuocere per circa 15 minuti.
I canederli cosi cucinati possono essere serviti con il loro brodo di cottura (opportunamente filtrato), con una spolveratina di parmigiano ed erba cipollina oppure possono essere serviti “asciutti” come contorno ad un gulasch.

Ingredienti

Ricetta per 4/5 persone

500 g di pane raffermo (sono preferibili le rosette che hanno poca crosta)
4 uova

100 g di speck

100 g di lucanica

1 cacciatorino

100 g di parmigiano reggiano

1/2 cucchiaio di farina bianca

prezzemolo, erba cipollina e latte q.b.