Preparazione

Tagliare il pane raffermo a piccoli dadini e, messi in una capiente terrina, bagnarli con il latte in modo da formare un impasto morbido e allo stesso tempo consistente.
Aggiungere il parmigiano reggiano grattugiato, le uova e 1/2 cucchiaio di farina.
Quindi prezzemolo ed erba cipollina ben tritati ed infine cacciatorino, speck e lucanica minutamente tagliuzzati.
Il tutto va amalgamato ed impastato con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Per finire con l’impasto ottenuto formare dei grossi gnocchi sferici della grandezza di un piccolo arancio.
A parte, in una pentola capace, preparare un buon e abbondante brodo di carne e, quando questo raggiunge il bollore, immergervi i canederli che dovranno cuocere per circa 15 minuti.
I canederli cosi cucinati possono essere serviti con il loro brodo di cottura (opportunamente filtrato), con una spolveratina di parmigiano ed erba cipollina oppure possono essere serviti “asciutti” come contorno ad un gulasch.

Ingredienti

Ricetta per 4/5 persone

500 g di pane raffermo (sono preferibili le rosette che hanno poca crosta)
4 uova

100 g di speck

100 g di lucanica

1 cacciatorino

100 g di parmigiano reggiano

1/2 cucchiaio di farina bianca

prezzemolo, erba cipollina e latte q.b.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *